venerdì 25 luglio 2014

Donne



Stefano Rosso omaggia il mondo femminile con la canzone "Donne" che da anche il titolo all'intero album.
Nel testo, fortemente autobiografico, Rosso racconta le sue esperienze di vita con le donne, da quella che dava il suo amore con passione e sincerità a quella che raccontava le bugie, da quella che lo ha "lasciato li a metà" a quella un po' folle.
La melodia è piacevole e orecchiabile ed è impreziosita dalla pedal steel guitar di Mauro Balestra che da alla canzone una marcia in più.
Molto carini anche i cori di beatlesiana memoria.
Stefano mostra ancora una volta, se ce ne fosse bisogno, la sua versatilità e la sua facilità a passare da un genere country-blues ad uno pop con ottimi risultati.





DONNE


Tu tu tu tu ru ri ra ru tu ri ri ra 
Quante donne quante donne hanno forgiato la mia età
Quante invece m'han lasciato li a metà
Sulla strada che da un bacio va a due passi dalla luna
Quante donne a tutte do buona fortuna
Quante donne quante donne m'hanno detto amore mio
Quante m'hanno allontanato un po' da Dio
Sulla strada che va al prato lì a due passi dal caffè
Quante donne poi buona fortuna a te
Alla donna bruna con gli occhioni neri
Alla donna che ti da un po' di pazzia
Alla donna tutta sentimenti veri
Io sognavo forte e lei volava via
Alla donna che con me ha bevuto il vino
Alla santa e poi alla moglie del vicino
Ma fra tutte canterò la mia canzone che tu sai
Per la donna che non ho baciato mai
Quante donne quante donne dentro al filo dei pensieri
E' già un secolo sembrava solo ieri
Sulla strada che da quanto è la più bella che ci sia
Quante donne ci vediamo a casa mia
Tu tu tu tu ru ri ra ru tu ri ri ra
Tu tu tu tu ru ri ra ru tu ri ri ra
Alla donna che leggeva le poesie
Alla donna che mi ha preso sotto il cuore
Alla donna che ti da le sue bugie
Quella che se non ti vede un giorno muore
Alla donna che ha bevuto al mio bicchiere
A Lauretta che è aggrottata di follia
Ma fra tutte canterò la mia canzone che tu sai
Per la donna che non ho baciato mai
Quante donne quante donne hanno cambiato la mia vita
Quante ancora perché non è già finita
Sulla strada che dal mare porta a un'isola lontana
Gira il disco e butta l'acqua una fontana
Tu tu tu tu ru ri ra ru tu ri ri ra
Tu tu tu tu ru ri ra ru tu ri ri ra 


L'angolo degli accordi:

La             Re       Mi          La
Tu tu tu tu ru ri ra ru tu ri ri ra
                                                              Re
Quante donne quante donne hanno forgiato la mia età  
             Mi                                   La
Quante invece m'han lasciato li a metà
                                                            Re
Sulla strada che da un bacio va a due passi dalla luna
             La                 Mi           La
Quante donne a tutte do buona fortuna
                                                             Re
Quante donne quante donne m'hanno detto amore mio  
             Mi                                           La
Quante m'hanno allontanato un po' da Dio
                                                        Re
Sulla strada che va al prato lì a due passi dal caffè
             La            Mi                     La
Quante donne poi buona fortuna a te
        Re                Sim                    La
Alla donna bruna con gli occhioni neri
         Mi                                  La
Alla donna che ti da un po' di pazzia
        Re              Sim           La
Alla donna tutta sentimenti veri
     Sim                                  Mi
Io sognavo forte e lei volava via
        Re                   Sim                    La
Alla donna che con me ha bevuto il vino
        Mi                                     La
Alla santa e poi alla moglie del vicino
            Re                          La                    Re
Ma fra tutte canterò la mia canzone che tu sai
           Sim                                  Mi
Per la donna che non ho baciato mai
             La                                           Re
Quante donne quante donne dentro al filo dei pensieri
               Mi                              La
E' già un secolo sembrava solo ieri
                                                       Re
Sulla strada che da quanto è la più bella che ci sia
             La          Mi                     La
Quante donne ci vediamo a casa mia
                 Re           Mi      La
Tu tu tu tu ru ri ra ru tu ri ri ra
                 Re           Mi      La
Tu tu tu tu ru ri ra ru tu ri ri ra
        Sim           Mi             La
Alla donna che leggeva le poesie
        Mi                                            La
Alla donna che mi ha preso sotto il cuore
        Sim                             La
Alla donna che ti da le sue bugie  
           Sim                                        Mi
Quella che se non ti vede un giorno muore
        Sim                                      La
Alla donna che ha bevuto al mio bicchiere
    Mi                                        La
A Lauretta che è aggrottata di follia
           Sim                         La                    Sim
Ma fra tutte canterò la mia canzone che tu sai
                                                    Mi
Per la donna che non ho baciato mai
             La                                       Re
Quante donne quante donne hanno cambiato la mia vita
            Mi                                   La
Quante ancora perché non è già finita
                                                    Re
Sulla strada che dal mare porta a un'isola lontana
            La                Mi              La
Gira il disco e butta l'acqua una fontana
                  Re           Mi      La
Tu tu tu tu ru ri ra ru tu ri ri ra
                  Re           Mi      La
Tu tu tu tu ru ri ra ru tu ri ri ra 


Nessun commento:

Posta un commento