sabato 30 agosto 2014

Femminando



Dopo quattro anni dall'ultimo Lp, Stefano Rosso da finalmente alle stampe un nuovo disco e lo chiama "Femminando", siamo nel 1989.
La copertina del disco rappresenta Stefano Rosso in pigiama sdraiato su due seni.
Il disco è stato registrato ai Toledo Studios di Napoli da Rosario Fiorenzano e Luciano Aita e pubblicato da una etichetta minore la "Interbeat".
Il brano di apertura è quello che da anche il titolo al disco, Rosso conia questo nuovo termine, "Femminando",  che racchiude tutta la sua passione per le donne.
Ovviamente il suo rapporto con l'universo femminile è un coacervo di momenti belli, esaltanti e romantici uniti ad altri tempestosi, sofferenti e amari.
La canzone è simpatica anche se forse un po' ripetitiva con il titolo ripetuto come un mantra.




FEMMINANDO

Uo oh oh oh oh yeah yeah yeah
Femminando ho attraversato il mondo
Femminando che è piccolo e rotondo
E femminando sono nato
Femminando ho continuato
Femminando è stato bello
Femminando senza ombrello
Femminando ho fatto tanto amore
Femminando con gli occhi e con il cuore
E femminando con la luna
Femminando con le stelle
Con la bionda o con la bruna
E' tutto un fatto di pelle
Femminando ho fatto un po' di figli
Femminando al diavolo i consigli
E femminando ho fatto bene
Femminando ho fatto male
A me sembrava tutto giusto
E c'ho sentito tanto gusto
Femminando sono finito in clinica
Femminando per una donna cinica
Femminando c'ho creduto
Femminando c'ho bevuto
Femminando a quella coppa
Femminando ma che toppa
Femminando col cuore e con le mani
Femminando io partirò domani
Ho visto il diavolo all'inferno
L'ho visto sopra un cartellone
Calzava un body in pieno inverno
Eppure alla televisione
Femminando ho fatto anche la guerra
Femminando sdraiato giù per terra
E femminando con la luna
Femminando con le stelle
Con la bionda o con la bruna
E' tutto un fatto di pelle
E femminando sono nato
Femminando ho continuato
Femminando è stato bello
Femminando senza ombrello
Femminando ma che soddisfazione
Femminando ma che rivoluzione
E femminando stai sicuro
Che fai nascere il futuro
Femminando in aeroplano
Puoi far nascere un marziano
Femminando ho attraversato il mondo
Femminando che è piccolo e rotondo
Femminando sono finito in clinica
Femminando per una donna cinica
Uo oh oh oh oh yeah yeah yeah
E femminando con la luna
Femminando con le stelle
Con la bionda o con la bruna
E' tutto un fatto di pelle
Femminando sono finito in clinica
Femminando per una donna cinica
Femminando sono finito in clinica
Femminando per una donna cinica

L'angolo degli accordi:

Capotasto: 1st fr

Fa
Uo oh oh oh oh yeah yeah yeah
                           Sib                 Do
Femminando ho attraversato il mondo
Fa                           Sib          Do
Femminando che è piccolo e rotondo
Fa
E femminando sono nato
Sib
Femminando ho continuato
Lam
Femminando è stato bello
Do
Femminando senza ombrello
Fa                       Sib            Do
Femminando ho fatto tanto amore
Fa                              Sib                 Do
Femminando con gli occhi e con il cuore
Fa
E femminando con la luna
Sib
Femminando con le stelle
Lam
Con la bionda o con la bruna
Do
E' tutto un fatto di pelle
Fa                       Sib                 Do
Femminando ho fatto un po' di figli
Fa                      Sib         Do
Femminando al diavolo i consigli
Fa
E femminando ho fatto bene
Sib
Femminando ho fatto male
Lam
A me sembrava tutto giusto
Do
E c'ho sentito tanto gusto
Fa#                        Si          Do#
Femminando sono finito in clinica
Fa#                      Si              Do#
Femminando per una donna cinica
Fa#
Femminando c'ho creduto
Si
Femminando c'ho bevuto
Sibm
Femminando a quella coppa
Do#
Femminando ma che toppa
Fa#                      Si                    Do#
Femminando col cuore e con le mani
Fa#                    Si         Do#
Femminando io partirò domani
Re                                 Fa#                              
E ho visto il diavolo all'inferno
Re                                  Fa#
L'ho visto sopra un cartellone
Re                                     Fa#
Calzava un body in pieno inverno
Re                    Fa#
Eppure alla televisione
Fa#                      Si                  Do#
Femminando ho fatto anche la guerra
Fa#                Si                      Do#
Femminando sdraiato giù per terra
Fa#
E femminando con la luna
Si
Femminando con le stelle
Sibm
Con la bionda o con la bruna
Do#
E' tutto un fatto di pelle
Fa#                      Si                  Do#
Femminando ho attraversato il mondo
Fa#                         Si            Do#
Femminando che è piccolo e rotondo
Fa#
E femminando sono nato
Si
Femminando ho continuato
Sibm
Femminando è stato bello
Do#
Femminando senza ombrello
Fa#                      Si                Do#
Femminando ma che soddisfazione
Fa#                      Si             Do#
Femminando ma che rivoluzione
Fa#
E femminando stai sicuro
Si
Che fai nascere il futuro
Sibm
Femminando in aeroplano
Do#
Puoi far nascere un marziano
Fa#                         Si          Do#
Femminando sono finito in clinica
Fa#                      Si              Do#
Femminando per una donna cinica
Fa#
Uo oh oh oh oh yeah yeah yeah
Fa#
E femminando con la luna
Si
Femminando con le stelle
Sibm
Con la bionda o con la bruna
Do#
E' tutto un fatto di pelle
Fa#                         Si          Do#
Femminando sono finito in clinica
Fa#                      Si              Do#
Femminando per una donna cinica
Fa#                         Si          Do#
Femminando sono finito in clinica
Fa#                      Si               Do#
Femminando per una donna cinica






venerdì 29 agosto 2014

Gira il mondo





L'intensità e la seriosità del lato A "Com'è difficile" è controbilanciata dal lato B "Gira il mondo", pezzo ironico e scanzonato in perfetto stile swing.
Purtroppo il file audio che ho a disposizione si interrompe poco prima della fine, spero di sostituirlo a breve con la versione completa.







GIRA IL MONDO

Gira il mondo il mondo gira e va
E non è mica tondo perché è schiacciato là
La coppa dei campioni della stupidità
Quante rivoluzioni sono finite là
La scuola del futuro quella dei figli miei
Dove è crollato il muro ma tre più tre fa sei
Gira il mondo il mondo gira e va
E non è mica tondo perché è schiacciato là
La nuova medicina tutti ci salverà
Io cerco la titina chissà dove sarà
Gli anni della paura sono a due passi ormai
Mamma mia che avventura se la racconterai
Gira il mondo il mondo gira e va
E non è mica tondo perché è schiacciato là
La settimana bianca l'estate giù alle Hawaii
E la fantasia non manca se i soldi non c'è l'hai
La guerra in medio oriente come tanti anni fa
E non cambia mica niente si certo un po l'età ah ah
Gira il mondo il mondo gira e va
E non è mica tondo perché è schiacciato là
Gira il mondo il mondo gira e va
E non è mica tondo perché è schiacciato là
Così mi faccio un bicchio e non ci penso più
La luna su è uno spicchio e tu dove sei tu
Mi resta una canzone e in testa un po' di bua
Canto alla mia illusione canto alla faccia tua
Gira il mondo il mondo gira e va
E non è mica tondo perché è schiacciato là

L'angolo degli accordi:

Intro: Mi-Mi6

Mi                      La*                 Mi  
Gira il mondo il mondo gira e va
                                La                            Mi  
E non è mica tondo perché è schiacciato là
Mi                 La            Mi           La
La coppa dei campioni della stupidità
Mi                          Fa#m        Si
Quante rivoluzioni sono finite là
Mi                  La      Mi                   La
La scuola del futuro quella dei figli miei
Mi                                 Fa#m                 Si
Dove è crollato il muro ma tre più tre fa sei
Mi                      La                 Mi  
Gira il mondo il mondo gira e va
Mi                            La                            Mi 
E non è mica tondo perché è schiacciato là
Mi                    La  Mi              La
La nuova medicina tutti ci salverà
Mi                      Fa#m          Si
Io cerco la titina chissà dove sarà
Mi                  La      Mi                      La
Gli anni della paura sono a due passi ormai
Mi                                      Fa#m              Si
Mamma mia che avventura se la racconterai
Mi                      La                 Mi  
Gira il mondo il mondo gira e va
Mi                            La                           Mi
E non è mica tondo perché è schiacciato là
Mi                La        Mi                   La
La settimana bianca l'estate giù alle Hawaii
Mi                        La      Fa#m                  Si
E la fantasia non manca se i soldi non c'è l'hai
Mi                           La       Mi                     La
La guerra in medio oriente come tanti anni fa
Mi                                     Fa#m              Si
E non cambia mica niente si certo un po l'età ah ah
Mi                      La                 Mi 
Gira il mondo il mondo gira e va
Mi                            La                           Mi 
E non è mica tondo perché è schiacciato là
Fa                      Sib**             Fa
Gira il mondo il mondo gira e va
                                Sib                           Fa
E non è mica tondo perché è schiacciato là
                             Sib       Fa                    Sib
Così mi faccio un bicchio e non ci penso più
Fa                        Sib       Solm             Do
La luna su è uno spicchio e tu dove sei tu
Fa                      Sib   Fa                          Sib
Mi resta una canzone e in testa un po' di bua
Fa                    Sib         Solm                 Do
Canto alla mia illusione canto alla faccia tua
Fa                      Sib                Fa
Gira il mondo il mondo gira e va
                                Sib                           Fa
E non è mica tondo perché è schiacciato là



* Per un accompagnamento più fedele al disco si può sostituire il La con il M6 e alternarlo al Mi anche nei punti senza testo.

** Per un accompagnamento più fedele al disco si può sostituire il Sib con il Fa6 e alternarlo al Fa anche nei punti senza testo.




Com'è difficile



Sono passati due anni dall'uscita del suo ultimo album e Rosso torna con due canzoni nuove di zecca e le pubblica in un 45 giri.
Il lato A è ad appannaggio della canzone "Com'è difficile" mentre nel lato B c'è "Gira il mondo".
Ma torniamo al lato A, "Com'è difficile" è un pezzo molto malinconico che ci mostra il lato più struggente di Stefano Rosso e al contempo la sua maestria nell'unire parole, accordi e melodia in un'alchimia magica che da ancora una volta grandi risultati.
I rapporti personali sono sempre complicati, pieni di sfaccettature, soprattutto se poi c'è anche l'implicazione amorosa e qui Stefano ci descrive tutte le sofferenze di un rapporto di coppia e di come sia "così difficile sbagliare tutto e poi ricominciare" e quanto è vero e ficcante il verso "Ma com'è difficile se vince poi l'orgoglio che c'è in noi".
Peccato che questo pezzo non sia stato supportato e incastonato in un nuovo album, per il quale bisognerà aspettare ancora due anni.





COM'E' DIFFICILE

Passano qui davanti a me gli occhi imbambolati
Come noi tanto tempo fa quanto ci siamo amati
Ma com'è difficile volersi bene e poi vivere in due
Ma com'è difficile vedere giusto dentro gli occhi
Volano le parole che poi ti senti bene
Come noi tanto tempo fa piccole catene
Ma com'è difficile sbagliare tutto e poi ricominciare
Ma com'è difficile se vince poi l'orgoglio che c'è in noi
Ricomincerò domani camminerò sul vento tiepido dell'est
E mi laverò le mani ad ogni fontana nuova un nuovo amore
E se domani un fiore nascerà lo bagnerò con acqua chiara
Dicono dicono di noi e del mondo intero
Favole per tanti anni e poi sembra quasi vero
Ma com'è difficile e pensare che una stella lontana
Ma com'è difficile è una piccola parte di noi
E ricomincerò domani camminerò sul vento tiepido dell'est
E mi laverò le mani ad ogni fontana nuova un nuovo amore
E se domani un fiore nascerà lo bagnerò con acqua chiara
Passano qui davanti a me gli occhi imbambolati
Come noi tanto tempo fa quanto ci siamo amati
Ma com'è difficile volersi bene e poi vivere in due
Ma com'è difficile vedere giusto dentro gli occhi tuoi
Ma com'è difficile vedere giusto dentro gli occhi miei

L'angolo degli accordi:

Sol                          Lam Re                     Sol
Passano qui davanti a me gli occhi imbambolati
                                   Lam Re                  Sol
Come noi tanto tempo fa quanto ci siamo amati
Mim          Lam                                                Sol
Ma com'è difficile volersi bene e poi vivere in due
Mim          Lam                           Re
Ma com'è difficile vedere giusto dentro gli occhi
Sol                      Lam Re           Sol
Volano le parole che poi ti senti bene
                                    Lam Re    Sol
Come noi tanto tempo fa piccole catene
Mim          Lam                                     Sol
Ma com'è difficile sbagliare tutto e poi ricominciare
Mim          Lam                         Re                           Sol
Ma com'è difficile se vince poi l'orgoglio che c'è in noi
Do           Re Sol       Do                             Re            Sol
Ricomincerò domani camminerò sul vento tiepido dell'est
Do         Re     Sol                Do
E mi laverò le mani ad ogni fontana nuova un nuovo amore
Sol                             Mim         Lam                        Re
E se domani un fiore nascerà lo bagnerò con acqua chiara
Sol                        Lam Re             Sol
Dicono dicono di noi e del mondo intero
                                    Lam Re               Sol
Favole per tanti anni e poi sembra quasi vero
Mim          Lam        Re                      Do    Sol
Ma com'è difficile e pensare che una stella lontana
Mim          Lam              Re                     Sol
Ma com'è difficile è una piccola parte di noi
Do           Re   Sol       Do                             Re            Sol
E ricomincerò domani camminerò sul vento tiepido dell'est
Do         Re     Sol                Do
E mi laverò le mani ad ogni fontana nuova un nuovo amore
Sol                             Mim         Lam                        Re
E se domani un fiore nascerà lo bagnerò con acqua chiara
La                              Sim Mi                 La
Passano qui davanti a me gli occhi imbambolati
                                    Sim  Mi                 La
Come noi tanto tempo fa quanto ci siamo amati
Fa#m        Sim       Mi                                       La
Ma com'è difficile volersi bene e poi vivere in due
Fa#m        Sim       Mi                                           La
Ma com'è difficile vedere giusto dentro gli occhi tuoi
Fa#m         Sim      Mi                                           La
Ma com'è difficile vedere giusto dentro gli occhi miei

L'angolo live:

Le apparizioni in tv di Stefano sono sempre state abbastanza rare ed è quindi un piacere trovarlo in questa trasmissione della Rai per una performance acustica dal vivo.
La struttura della canzone si presta poi ottimamente per una esecuzione solo chitarra e voce e ce la gustiamo tutta:







giovedì 28 agosto 2014

Ancora una canzone



Stefano chiude il suo album omonimo alla grande con la bellissima "Ancora una canzone".
Il testo è ancora una volta un mix di poesia e fatti di vita vissuta mentre la musica è affidata esclusivamente agli arpeggi acustici di Rosso che, come al solito, non ci deludono mai.





ANCORA UNA CANZONE

E ho fatto un viaggio su una vecchia scopa usata
Ho visto il mondo chiuso dentro una bottiglia
Ho visto gente ricca povera e stonata
Che sotto sotto tutta quanta si somiglia
E ho fatto debito giocando a far l'amore
Giocando a carta ho vinto due nottate in più
Quante bambine ho visto diventare mamma
E quante volte ho visto piangere Gesù
E sono tornato canto ancora una canzone
Perché a trent'anni si può ancora fare figli
E son tornato e canto l'ultima versione
Perché a trent'anni si può ancora fare un giro
E sono tornato perché questo è il posto mio
E scusate se disturbo ma così ha voluto Dio
E ho fatto un viaggio che è durato mezza vita
Ho conosciuto donne amici anche papà
Che se ne è andato che non era già finita
Io c'ho perduto un padre e lui un bel po' d'età
Strada facendo mi son fatto dei vestiti
E li ho pagati con un sacco di bugie
Ma poi capisci che è soltanto tutto un gioco
Erano tue erano sue erano mie
E sono tornato canto ancora una canzone
Perché a trent'anni si può ancora far casino
E son tornato e canto l'ultima invenzione
Perché a trent'anni si comincia a amare il vino
E sono tornato perché questo è il posto mio
E scusate se disturbo ma così ha voluto Dio
E ho fatto un viaggio su una strada scalcinata
Mi sono bucato per raccogliere una rosa
Mi sono confuso con la stella più lontana
Mi sono perduto dentro il letto di una sposa
Mi son bagnato a una sorgente d'acqua viva
E c'ho trovato quello che cercavi tu
Poi son tornato tra la gente che partiva
Mentre qualcuno sorrideva da lassù
E son tornato e canto ancora una canzone
Perché a trent'anni si può ancora fare figli
E son tornato e canto l'ultima versione
Perché a trent'anni si può ancora far casino
E son tornato e canto l'ultima invenzione
Perché a trent'anni si comincia ad amare il vino
E sono tornato perché questo è il posto mio
E scusate se disturbo ma così ha voluto Dio

L'angolo degli accordi:

Intro:Fa-Sol-Do (2 volte)

                      Do
E ho fatto un viaggio su una vecchia scopa usata
                  Mim                                 Rem
Ho visto il mondo chiuso dentro una bottiglia
               Fa              Sol         Rem   
Ho visto gente ricca povera e stonata
                 Sol          Sol7        Do
Che sotto sotto tutta quanta si somiglia

E ho fatto debito giocando a far l'amore
                   Mim
Giocando a carte ho vinto due nottate in più
             Rem                                    Do
Quante bambine ho visto diventare mamma
               Fa                                 Sol
E quante volte ho visto piangere Gesù
            Rem              Sol              Do
E sono tornato canto ancora una canzone
                   Rem              Sol              Do
Perché a trent'anni si può ancora fare figli
          Rem                 Sol       Do
E son tornato e canto l'ultima versione
                    Rem             Sol                  Do
Perché a trent'anni si può ancora fare un giro
            Rem                Sol                     Do
E sono tornato perché questo è il posto mio
                    Rem            Sol                  Do
E scusate se disturbo ma così ha voluto Dio
                      Do
E ho fatto un viaggio che è durato mezza vita
                                                      Rem
Ho conosciuto donne amici anche papà
                   Fa                                 Rem
Che se ne è andato che non era già finita
            Sol                         Sol7              Do
Io c'ho perduto un padre e lui un bel po' d'età

Strada facendo mi son fatto dei vestiti
           Mim 
E li ho pagati con un sacco di bugie
             Rem                                       Do
Ma poi capisci che è soltanto tutto un gioco
          Fa                            Sol  
Erano tue erano sue erano mie
             Rem             Sol             Do
E sono tornato canto ancora una canzone
               Fa                     Sol             Do
Perché a trent'anni si può ancora far casino
          Rem                 Sol       Do
E son tornato e canto l'ultima invenzione
               Fa               Sol                          Do
Perché a trent'anni si comincia a amare il vino
            Rem                Sol                      Do
E sono tornato perché questo è il posto mio
                     Rem           Sol                  Do
E scusate se disturbo ma così ha voluto Dio
                      Re#
E ho fatto un viaggio su una strada scalcinata
              Solm                                  Fam
Mi sono bucato per raccogliere una rosa
              Sol#                 Sib          Fam
Mi sono confuso con la stella più lontana
              Sib                                         Re#
Mi sono perduto dentro il letto di una sposa

Mi son bagnato a una sorgente d'acqua viva
           Solm
E c'ho trovato quello che cercavi tu
             Fam                              Re#
Poi son tornato tra la gente che partiva
             Sol#                            Sib
Mentre qualcuno sorrideva da lassù
          Fam                 Sib             Re#
E son tornato e canto ancora una canzone
               Sol#                   Sib             Re#
Perché a trent'anni si può ancora fare figli
          Fam                 Sib        Re#
E son tornato e canto l'ultima versione
               Sol#                  Sib            Re#
Perché a trent'anni si può ancora far casino
          Fam                  Sib       Re#
E son tornato e canto l'ultima invenzione
              Sol#             Sib                            Re#
Perché a trent'anni si comincia ad amare il vino
            Fam                 Sib                     Re#
E sono tornato perché questo è il posto mio
                     Fam            Sib                 Re#
E scusate se disturbo ma così ha voluto Dio





martedì 26 agosto 2014

Ma dove vanno



"Ma dove vanno" può essere collegato al brano "Dove vanno i ragazzi", anche se qui Stefano è molto più ermetico nei versi e lancia un messaggio molto meno specifico.
Ancora una volta l'arrangiamento è molto lontano dall'usale "modus operandi" di Rosso.
La ritmica è molto "elettronica" con ampio uso di sintetizzatori e il sax di Claudio Pizzale si guadagna un ruolo da protagonista.






MA DOVE VANNO

E se vanno ma dove vanno se tutto qui
Ma cosa fanno ma cosa fanno se già c'è chi
E se vanno ma dove vanno se tutto qui
Ma cosa fanno ma cosa fanno se già c'è chi
Ha comprato per noi la luna
E l'ha messa nel punto giusto
Anche se il vino all'altro tavolo
Certo ha un fascino e un altro gusto
E se vanno ma dove vanno se tutto qui
Ma cosa fanno ma cosa fanno se già c'è chi
Ha piazzato in cielo quei lampioni
E una storia da farti male
E le fragole e poi limoni
E le maschere a carnevale
Ha ammazzato mille re e un eroe
E c'ha fatto voler male a mamma
Topolino, Tex, Arturo e Zoe
Piano piano cresceva il dramma
E se vanno ma dove vanno se tutto qui
Ma cosa fanno ma cosa fanno se già c'è chi
E se vanno ma dove vanno se tutto qui
Ma cosa fanno ma cosa fanno se già c'è chi
E se vanno ma dove vanno se tutto qui
Ma cosa fanno ma cosa fanno se già c'è chi
Da Catania fino su a Torino
Dall'America al Canada
Ha deciso i prossimi cent'anni
Ma non so come finirà
E ha deciso che per me è finita
Ho le lacrime consumate
Ma mi resta un attimo di vita
E chissà forse un'altra estate
E se vanno ma dove vanno se tutto qui
Ma cosa fanno ma cosa fanno se già c'è chi
E se vanno ma dove vanno se tutto qui
Ma cosa fanno ma cosa fanno se già c'è chi
E se vanno ma dove vanno se tutto qui
Ma cosa fanno ma cosa fanno se già c'è chi
E se vanno ma dove vanno se tutto qui
Ma cosa fanno ma cosa fanno se già c'è chi
Da Catania fino su a Torino
Dall'America al Canada
Ha deciso che per noi è finita
Ma non so come finirà
E se vanno ma dove vanno se tutto qui
Ma cosa fanno ma cosa fanno se già c'è chi
E se vanno ma dove vanno se tutto qui
Ma cosa fanno ma cosa fanno se già c'è chi

L'angolo degli accordi:

Capotasto: 1st fr

Intro: Fa-Sib (2 volte)

         Fa                    Sib                  Do
E se vanno ma dove vanno se tutto qui  
               Fa                    Sib                   Do
Ma cosa fanno ma cosa fanno se già c'è chi
        Fa                      Sib                 Do
E se vanno ma dove vanno se tutto qui
               Fa                   Sib                     Do
Ma cosa fanno ma cosa fanno se già c'è chi
      Fa
Ha comprato per noi la luna
          Sib                      Do
E l'ha messa nel punto giusto
           Fa
Anche se il vino all'altro tavolo
                    Sib                       Do
Certo ha un fascino e un altro gusto
        Fa                     Sib                  Do
E se vanno ma dove vanno se tutto qui
               Fa                    Sib                    Do
Ma cosa fanno ma cosa fanno se già c'è chi
      Fa
Ha piazzato in cielo quei lampioni
           Sib                Do
E una storia da farti male
        Fa
E le fragole e poi limoni
        Sib             Do
E le maschere a carnevale
         Fa
Ha ammazzato mille re e un eroe
           Sib                       Do 
E c'ha fatto voler male a mamma
         Fa
Topolino, Tex, Arturo e Zoe
          Sib                       Do
Piano piano cresceva il dramma
        Sol                    Do                  Re
E se vanno ma dove vanno se tutto qui
               Sol                  Do                    Re
Ma cosa fanno ma cosa fanno se già c'è chi
        Sol                    Do                  Re
E se vanno ma dove vanno se tutto qui
               Sol                  Do                     Re
Ma cosa fanno ma cosa fanno se già c'è chi

Strumentale: Lam-Solm
         Fa                     Sib                 Do
E se vanno ma dove vanno se tutto qui
              Fa                    Sib                     Do
Ma cosa fanno ma cosa fanno se già c'è chi
      Fa        
Da Catania fino su a Torino
        Sib             Do
Dall'America al Canada
      Fa
Ha deciso i prossimi cent'anni
             Sib         Do
Ma non so come finirà
         Fa
E ha deciso che per me è finita
          Sib             Do
Ho le lacrime consumate
           Fa
Ma mi resta un attimo di vita
     Sib                         Do
E chissà forse un'altra estate
        Sol                    Do                  Re
E se vanno ma dove vanno se tutto qui
               Sol                  Do                     Re
Ma cosa fanno ma cosa fanno se già c'è chi
        Sol                    Do                  Re
E se vanno ma dove vanno se tutto qui
               Sol                  Do                    Re
Ma cosa fanno ma cosa fanno se già c'è chi

Strumentale: Sol-Re (2 volte) -Lam-Solm (2 volte)
        Fa                      Sib                 Do
E se vanno ma dove vanno se tutto qui
              Fa                     Sib                   Do
Ma cosa fanno ma cosa fanno se già c'è chi
        Fa                      Sib                 Do
E se vanno ma dove vanno se tutto qui
              Fa                     Sib                   Do
Ma cosa fanno ma cosa fanno se già c'è chi
       Fa
Da Catania fino su a Torino
        Sib             Do
Dall'America al Canada
      Fa
Ha deciso che per noi è finita
             Sib          Do
Ma non so come finirà
        Sol                    Do                  Re
E se vanno ma dove vanno se tutto qui
               Sol                  Do                     Re
Ma cosa fanno ma cosa fanno se già c'è chi
         Sol                   Do                  Re
E se vanno ma dove vanno se tutto qui
               Sol                  Do                     Re
Ma cosa fanno ma cosa fanno se già c'è chi
























lunedì 25 agosto 2014

Hey! Dimmi tu



A mio avviso "Hey! Dimmi tu" è la canzone più debole dell'album "Stefano Rosso".
Le liriche non sono molto ispirate e la melodia questa volta non ha quel guizzo originale e quella bellezza a cui Stefano ci ha spetto abituati.
L'arrangiamento strizza l'occhio alle canzoni latino-americane.







HEY! DIMMI TU

C'è un paese strano poco fuori mano
Dentro un angolo della città
Dove sopra i tetti ci abita la luna
E chissà se il sole tornerà
E la gente piange e la gente ride
E i bambini giocano a pallone
E la gente piange e la gente ride
E due cani cercano un padrone
Hey! Tu dimmi dimmi tu
Non sei forse figlio di Gesù
He he he hey! Tu non andare via
Non sei forse figlio di Maria
Lai la lo lai la lo lai la lo lai la la
Lai la lo lai la lo lai la lo lai la la
E qualcuno nasce e torna sulla ruota
Per un gioco vecchio sempre nuovo
Con la testa piena con la tasca vuota
E qualcuno nasce dentro a un uovo
E qualcuno muore sotto il gioco antico
E qualcuno muore di passione
E coi soldi compri ci fai pure il fico
E coi soldi ci fai colazione
Hey! Tu dimmi dimmi tu
Non sei forse figlio di Gesù
He he he hey! Tu non andare via
Non sei forse figlio di Maria
Lai la lo lai la lo lai la lo lai la la
Lai la lo lai la lo lai la lo lai la la
E così passa il tempo in quel paese strano
Dove vola basso un aeroplano
Che si porta a spasso occhi troppo umani
Tra le pillole e gli americani
E così vola il tempo alla televisione
E qualcuno scrive una canzone
E qualcuno canta e qualcuno prega
E qualcuno ma chi se ne frega
Hey! Tu dimmi dimmi tu
Non sei forse figlio di Gesù
He he he hey! Tu non andare via
Non sei forse figlio di Maria
C'è un paese strano poco fuori mano
Dentro un angolo della città
Dove sopra i tetti ci abita la luna
E chissà se il sole tornerà
Hey! Tu dimmi dimmi tu
Non sei forse figlio di Gesù
He he he hey! Tu non andare via
Non sei forse figlio di Maria
Hey! Tu dimmi dimmi tu
Non sei forse figlio di Gesù
He he he hey! Tu non andare via
Non sei forse figlio di Maria
Hey! Tu dimmi dimmi tu
Non sei forse figlio di Gesù
He he he hey! Tu non andare via
Non sei forse figlio di Maria
Hey! Tu dimmi dimmi tu
Non sei forse figlio di Gesù
He he he hey! Tu non andare via
Non sei forse figlio di Maria

L'angolo degli accordi:

La
C'è un paese strano poco fuori mano
                 Mi7              La
Dentro un angolo della città

Dove sopra i tetti ci abita la luna
    Mi7                  La
E chissà se il sole tornerà

E la gente piange e la gente ride
      Mi7                       La
E i bambini giocano a pallone

E la gente piange e la gente ride
          Mi7                    La
E due cani cercano un padrone

Hey! Tu dimmi dimmi tu
              Mi7               La
Non sei forse figlio di Gesù

He he he hey! Tu non andare via
              Mi7               La
Non sei forse figlio di Maria
                          Mi        La
Lai la lo lai la lo lai la lo lai
                          Mi        La
Lai la lo lai la lo lai la lo lai

E qualcuno nasce e torna sulla ruota
            Mi7                            La
Per un gioco vecchio sempre nuovo

Con la testa piena con la tasca vuota
    Mi7                                     La
E qualcuno nasce dentro a un uovo

E qualcuno muore sotto il gioco antico
    Mi7                        La
E qualcuno muore di passione

E coi soldi compri ci fai pure il fico
         Mi7            La
E coi soldi ci fai colazione

Hey! Tu dimmi dimmi tu
              Mi7               La
Non sei forse figlio di Gesù

He he he hey! Tu non andare via
              Mi7               La
Non sei forse figlio di Maria
                           Mi        La
Lai la lo lai la lo lai la lo lai
                           Mi        La
Lai la lo lai la lo lai la lo lai

E così passa il tempo in quel paese strano
          Mi7                La
Dove vola basso un aeroplano

Che si porta a spasso occhi troppo umani
           Mi7            La
Tra le pillole e gli americani

E così vola il tempo alla televisione
    Mi7                          La
E qualcuno scrive una canzone

E qualcuno canta e qualcuno prega
    Mi7                             La
E qualcuno ma chi se ne frega

Hey! Tu dimmi dimmi tu
             Mi7                La
Non sei forse figlio di Gesù

He he he hey! Tu non andare via
             Mi7                La
Non sei forse figlio di Maria

C'è un paese strano poco fuori mano
                 Mi7              La
Dentro un angolo della città

Dove sopra i tetti ci abita la luna
    Mi7                  La
E chissà se il sole tornerà

Hey! Tu dimmi dimmi tu
             Mi7                La
Non sei forse figlio di Gesù

He he he hey! Tu non andare via
             Mi7                La
Non sei forse figlio di Maria

Hey! Tu dimmi dimmi tu
              Mi7               La
Non sei forse figlio di Gesù

He he he hey! Tu non andare via
              Mi7               La
Non sei forse figlio di Maria
Sib
Hey! Tu dimmi dimmi tu
              Fa7               Sib
Non sei forse figlio di Gesù

He he he hey! Tu non andare via
             Fa7                Sib
Non sei forse figlio di Maria

Hey! Tu dimmi dimmi tu
              Fa7                Sib
Non sei forse figlio di Gesù

He he he hey! Tu non andare via
             Fa7                 Sib
Non sei forse figlio di Maria

Do-Sol7 (Strumentale)