venerdì 22 agosto 2014

Il mago e la ballerina



Questa piacevole canzone "favola" ci mostra il lato bambino e sognate di Stefano Rosso.
Torna la citazione del circo, ma stavolta non sotto metafora ma proprio come elemento festante che dispensa gioia e spensieratezza al paese in festa.
Anche l'arrangiamento mi piace, finalmente privo di brutti suoni campionati, ma autentico e verace, con la chitarra acustica di Stefano a tessere allegri arpeggi.








IL MAGO E LA BALLERINA

C'era un paese piccino piccino vicino alla luna
C'era una paese pieno di bambini pieno di fortuna
Poi venne il circo salta zompa e cammina e si fermò sulla piazza
E regalava cioccolata alla gente diventata pazza
E quella sera festa grande nel circo sotto il circo il paese
E venne eletto il mago della notte e la ragazza del mese
C'era un paese piccino piccino vicino alla luna
C'era una paese pieno di bambini pieno di fortuna
Fintantoché tornò mattina e sulla pista il mago con la ballerina
Fintantoché tornò la notte chi beve balla e si diverte con le botte
Fintantoché tornò mattina era sparito il mago e la sua ballerina
Fintantoché tornò una stella ma nel paese era sparita la più bella
E c'è un paese piccino piccino sul Raccordo Anulare
Dove le scarpe a volte sono strette e il sole non fa male
Dove i bambini vanno a scuola di notte in cerca di maestrine
Sembrano maghi con le ossa rotte e tante ballerine
Dove ogni sera si fa festa nel circo e sotto il circo il paese
E viene eletto il mago della notte e la regina del mese
E c'è un paese piccino piccino vicino ad ogni strada
Dove le scarpe sono piene di fango e piene di rugiada
Fintantoché torna  mattina e sulla pista il mago con la ballerina
Fintantoché torna la notte chi beve balla e si diverte con le botte
Fintantoché torna mattina non c'e' più il mago non c'è più la ballerina
Fintantoché torna una stella e chi lo sa se è sempre e solamente quella

L'angolo degli accordi:

Intro: Fa#-Si-Fa#-Si (2 volte)
              Si                                                 Fa#
C'era un paese piccino piccino vicino alla luna
                Mi                   Fa#                      Si
C'era una paese pieno di bambini pieno di fortuna
                                                                                           Fa#
Poi venne il circo salta zompa e cammina e si fermò sulla piazza
      Mi                               Fa#                   Si
E regalava cioccolata alla gente diventata pazza
                                                                               Fa#
E quella sera festa grande nel circo sotto il circo il paese
              Mi                          Fa#                            Si
E venne eletto il mago della notte e la ragazza del mese
                                                                   Fa#
C'era un paese piccino piccino vicino alla luna
                Mi                   Fa#                      Si
C'era una paese pieno di bambini pieno di fortuna
                             Fa#                                                 Si            Si7
Fintantoché tornò mattina e sulla pista il mago con la ballerina
                                Fa#                                                      Si
Fintantoché tornò la notte chi beve balla e si diverte con le botte
                             Fa#                                                 Si           Si7
Fintantoché tornò mattina era sparito il mago e la sua ballerina
                                    Fa#                                                  Si
Fintantoché tornò una stella ma nel paese era sparita la più bella
                                                                       Fa#
E c'è un paese piccino piccino sul Raccordo Anulare
              Mi                          Fa#                            Si
Dove le scarpe a volte sono strette e il sole non fa male
                                                                                Fa#
Dove i bambini vanno a scuola di notte in cerca di maestrine
                 Mi                        Fa#                   Si
Sembrano maghi con le ossa rotte e tante ballerine
                                                                                  Fa#
Dove ogni sera si fa festa nel circo e sotto il circo il paese
             Mi                          Fa#                          Si
E viene eletto il mago della notte e la regina del mese
                                                                        Fa#
E c'è un paese piccino piccino vicino ad ogni strada
              Mi                            Fa#                     Si
Dove le scarpe sono piene di fango e piene di rugiada
                              Fa#                                                 Si         Si7
Fintantoché torna  mattina e sulla pista il mago con la ballerina
                                Fa#                                                      Si
Fintantoché torna la notte chi beve balla e si diverte con le botte
                             Fa#                                                            Si           Si7
Fintantoché torna mattina non c'e' più il mago non c'è più la ballerina
                                    Fa#                                                          Si
Fintantoché torna una stella e chi lo sa se è sempre e solamente quella







Nessun commento:

Posta un commento